IPO globali, 267 operazioni per 53,2 mld dlr in trim1 - studio

giovedì 8 aprile 2010 13:35
 

MILANO, 8 aprile (Reuters) - Il primo trimestre del 2010 ha visto una ripresa delle Ipo a livello globale.

Secondo lo studio 'Q1 2010 Global Ipo Update' di Ernst & Young, fra gennaio e marzo ci sono state 267 offerte finalizzate alla quotazione, per un controvalore di 53,2 miliardi di dollari.

I dati sono nettamente migliori rispetto al primo trimestre dell'anno scorso, quando ci furono appena 52 Ipo (minimo degli ultimi dieci anni), per un controvalore di 1,4 miliardi di dollari.

A livello geografico, l'Asia ha registrato 166 Ipo, per un controvalore di 35,1 miliardi di dollari, pari al 66% del totale.

In Europa, le Ipo sono state 39, il numero più elevato dal quarto trimestre 2007, per un controvalore di 8 miliardi di dollari, in rialzo del 708% rispetto ad un anno prima.

Il Vecchio Continente ha superato gli Stati Uniti, che hanno visto 25 Ipo, per un controvalore di 4,2 miliardi di dollari.

La maggiore Ipo nel primo trimestre 2010 è stata quella di Dai-ichi Life Insurance (8750.T: Quotazione) (11 miliardi di dollari).

La Cina ha fatto la parte del leone, con 109 offerte (41% del totale), per 19,4 miliardi di dollari.

Analizzando i dati dal punto di vista settoriale, la finanza ha visto 16 Ipo, per 16,4 miliardi di dollari. Staccati il comparto dei materiali (10,2 miliardi di dollari) e l'industria (7,9 miliardi di dollari).

Ernst & Young dice di attendersi un secondo trimestre molto vivace per le Ipo.