Ferrarelle potrebbe valutare ipotesi Ipo fra tre anni

martedì 16 marzo 2010 19:52
 

MILANO, 16 marzo (Reuters) - Ferrarelle SpA, azienda attiva nel settore delle acque minerali, potrebbe valutare di quotare le proprie azioni in borsa fra tre anni, ma i proprietari non hanno al momento in programma di ridurre il loro pieno controllo sul gruppo.

"Al momento non pensiamo affatto alla quotazione in borsa. Ma è un'ipotesi che non escludo. Se dovessimo farlo, però, non accadrebbe prima dei tre anni" ha detto l'AD Carlo Pontecorvo.

"Oggi non dobbiamo rispondere a nessuno e puntiamo sulle nostre caopacità. Coi partner bisogna invece condividere scelte, strategie, tutto".

Ferrarelle ha realizzato nel 2009 un utile netto per la prima volta dal 2005, da quando la famiglia Pontecorvo ha comprato l'azienda legata all'acqua effervescente naturale che come gruppo si chiamava allora Italaquae, dalla francese Danone (DANO.PA: Quotazione).

La società ha registrato un utile netto di 3,5 milioni di euro nel 2009, dopo una perdita netta di 3 milioni di euro nel 2008.