Sigma-Tau, interesse per borsa ma non ha obiettivo specifico

giovedì 18 febbraio 2010 14:56
 

MILANO, 18 febbraio (Reuters) - Il gruppo farmaceutico italiano Sigma-Tau ha interesse per un eventuale approdo in borsa ma non ha un obiettivo specifico al riguardo.

Lo ha detto il presidente Claudio Cavazza nel corso della presentazione dell'annunciata acquisizione del settore 'speciality care' della statunitense Enzon Pharmaceuticals ENZN.O.

"Non mettiamo limiti alla provvidenza, si vedrà. Un obiettivo specifico non c'è, ma c'è interesse", ha detto Cavazza.

Il valore dell'acquisizione del ramo d'azienda di Enzon Pharmaceuticals, che ha ricevuto il via libera degli azionisti della casa americana, è di 300 milioni di dollari a cui va aggiunta una cifra di 27 milioni in base al conseguimento di obiettivi stabiliti dall'accordo.

Il corrispettivo per il 70% è finanziato da un prestito sindacato organizzato da Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione), che è anche azionista di Sigma-Tau con il 5%, e che sarà suddiviso "tra numerose banche", secondo quanto spiegato dal responsabile corporate dell'istituto Gaetano Miccichè.

Il restante 30% deriva da equity emesso dagli attuali soci di Sigma-Tau pro quota.

La società italiana vede un ebitda raddoppiato nel 2012. Nel 2009 il gruppo ha realizzato un fatturato di 615 milioni di euro, occupa 2.439 dipendenti e possiede un portafoglio di circa 150 prodotti commercializzati in Italia e all'estero.