Ferrovie russe considerano Borsa Hong Kong per Ipo

giovedì 21 gennaio 2010 13:37
 

HONG KONG, 21 gennaio (Reuters) - Le Ferrovie russe, la maggiore azienda infrastrutturale al mondo, stanno pensado a Hong Kong come piazza per la quotazione in Borsa. Lo ha ha detto un alto dirigentie della società, dando ulteriore prova del crescente interesse dei gruppi russi per la piazza azionaria cinese.

Il vicepresidente del gruppo ferroviario pubblico, Avtandil Gorgiladze, ha detto durante una conferenza di aspettarsi che lo sbarco a Hong Kong possa essere realizzato entro breve, anche se non c'è ancora una tempistica.

"Mi auguro in un futuro prossimo, ma dipende dalle circostanze", ha affermato.

Alla Borsa di Hong Kong è già in corso il processo di quotazione di un'altra azienda russa di grosso profilo, il gigante dell'alluminio Rusal (0486.HK: Quotazione), che dovrebbe completare domani l'Ipo con la raccolta di 2,6 miliardi di dollari.

La piazza di Hong Kong è stata nel 2009 la terza a livello mondiale per numero di Ipo internazionali, grazie alla forte ripresa degli indici azionari e alla posizione strategica che permette l'accesso all'enorme quantità di fondi che dalla regione si indirizzano verso i mercati emergenti.

Le Ferrovie russe, che hanno registrato nel 2008 un fatturato di 1.100 miliardi di rubli (37 miliardi di dollari), sono il primo fornitore di servizi di trasporto bel Paese, con una quota di mercato dell'85% nel settore merci.

In Borsa, secondo quanto dichiarato da un consulente dell'azienda, finiranno due controllate, una a Hong Kong e l'altra a Mosca, con tempi stimabili tra la fine di quest'anno e l'inizio del prossimo.