Morellato, 'mai dire mai' alla borsa, ma per ora non è nei piani-AD

mercoledì 3 febbraio 2016 16:56
 

MILANO, 3 febbraio (Reuters) - Morellato, un giro d'affari da 180 milioni di euro tra gioielli e orologi, non esclude di quotarsi un giorno, ma al momento prosegue sulla sua strada senza pianificare un'Ipo né cercare nuovi soci.

"Prima del 2009/2010 avevamo pensato alla quotazione. Poi è arrivato in Europa lo tsunami sui mercati degli ultimi cinque anni e abbiamo ritenuto che il progetto non fosse più interessante. Certo, 'mai dire mai', ma non esiste oggi un progetto in questo senso", ha detto l'AD Massimo Carraro a margine di un incontro con la stampa.

Azionista di controllo, con la famiglia, del gruppo veneto, Carraro sottolinea che in termini finanziari il gruppo ha "buoni parametri" e che non ha la necessità di reperire risorse sul mercato. Per lo stesso motivo non cerca partner finanziari: "Abbiamo sempre detto no a chi ci proponeva di fare i soci finanziari; abbiamo anche parlato con chi si presentava con progetti industriali, ma finora abbiamo preferito andare avanti così", ha concluso.

Nata nel 1930 come produttore di cinturini per orologi, Morellato fa oggi il 45% del suo fatturato nel settore gioielli e il 45% negli orologi; i cinturini coprono il 10% dei ricavi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia