Ipo, Virgin Money punta a raccogliere 150 mln sterline

giovedì 2 ottobre 2014 13:27
 

LONDRA, 2 ottobre (Reuters) - Virgin Money, la banca britannica fondata dall'uomo d'affari Richard Branson, ha annunciato di puntare a raccogliere fino a 150 milioni di sterline (192 milioni di euro) con la quotazione in Borsa, che dovrebbe avvenire la settimana prossima.

A conclusione dell'operazione la banca verserà 50 milioni di sterline al Tesoro britannico, secondo quanto previsto dal contratto d'acquisto, nel 2011, di Northen Rock, una delle vittime della crisi dei subprime.

I dipendenti riceveranno una parte delle azioni.

Richard Branson, numero uno del gruppo Virgin, cederà una parte della propria partecipazione, ma non è ancora stato specificato quanto.

Secondo gli analisti la società potrebbe valere tra 1,5 e 2 miliardi di sterline.

La quotazione di Virgin Money segna il ritorno in Borsa di Northen Rock, fallita nel 2007. La banca era stata nazionalizzata e scissa in due e Virgin aveva acquisito una larga parte delle sue attività.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia