Tecnoinvestimenti debutta in rialzo su Aim, studia acquisizione

mercoledì 6 agosto 2014 10:59
 

MILANO, 6 agosto (Reuters) - Tecnoinvestimenti, che oggi ha esordito sull'Aim con un rialzo di oltre il 2%, punta a utilizzare i proventi raccolti nell'Ipo per crescere per linee esterne e ha già in corso qualche trattativa, anche se in fase preliminare.

E' quanto spiegato dall'amministratore delegato Pier Andrea Chevallard, a margine della cerimonia di quotazione.

"La raccolta, sommata alla liquidità che già abbiamo, ci consente di perseguire una crescita per linee esterne", spiega l'AD, sottolineando che i proventi dell'Ipo, tutta in aumento di capitale, sono stati superiori a 22 milioni, e la società ha una liquidità intorno ai 23 milioni. "Abbiamo circa una cinquantina di milioni che possiamo utilizzare", ha aggiunto.

"Abbiamo qualche trattativa in corso, in una fase ancora preliminare, in ambedue i campi in cui operiamo", ovvero quello del digital trust e del credit information, ha spiegato ancora Chevallard, sottolineando che tra i due settori si possono creare importanti sinergie.

L'amministratore delegato ha poi aggiunto che l'approdo sull'Aim è solo il primo passo e in futuro la società, che capitalizza 108 milioni di euro, punta all'Mta.

Nell'Ipo l'azionista Tecnoholding, che riunisce una serie di camere di commercio, è scesa al 79%. "E' la prima operazione di privatizzazione delle camere di commercio", ha sottolineato Chevallard.

Intorno alle 10,35 il titolo sale del 2,06% a 3,47 euro, rispetto a un prezzo di collocamento di 3,4 euro.

(Elisa Anzolin)   Continua...