Ipo, Estra (settore gas) punta a quotare su Aim 49% in autunno

lunedì 12 maggio 2014 16:09
 

FIRENZE, 12 maggio (Reuters) - Estra Spa, società toscana attiva nella vendita e distribuzione di gas da 700 milioni di fatturato, punta ad approdare in Borsa fra settembre e ottobre con un flottante del 49%.

E' quanto riferisce una fonte a diretta conoscenza del dossier, sottolineando che i soci pubblici manterranno il controllo della società con il 51% del capitale.

Estra punta a quotarsi sul mercato AIM Italia, per poi passare all'MTA, sul segmento Star.

"Fra il primo e il secondo step passeranno circa 18-20 mesi", spiega la fonte.

Estra Spa nasce nel 2010 dall'unione fra le ex municipalizzate dei territori di Prato e Siena, alle quali nel 2011 si è unita anche Arezzo. Oggi conta 99 comuni soci.

"La società attende le deliberazioni di alcuni dei comuni che devono approvare il progetto di quotazione e le cui amministrazioni sono in scadenza. L'appuntamento elettorale però non inciderà sull'esito positivo del percorso", osserva ancora la fonte.

"Estra ha scelto la strada della borsa per reperire i capitali necessari per partecipare alle gare in un mercato ormai quasi completamente liberalizzato - prosegue - capitali che vanno oltre la capacità di autofinanziamento dell'azienda, pari a circa 18-20 milioni l'anno".

Estra ha chiuso il 2013 con 700 milioni di fatturato e un Ebitda di 59 milioni. Conta circa 600 dipendenti e, oltre alla tradizionale attività di vendita e distribuzione di gas metano, è attiva anche nei settori della telefonia e della vendita di energia elettrica e gpl.

  Continua...