PUNTO 3-Ansaldo Energia, Fsi cede 40% a Shanghai Electric per 400 mln euro

giovedì 8 maggio 2014 18:59
 

* Tra Ansaldo Energia e Shanghai Electric accordo anche per due jv in Cina

* Sigla anche accordo di cooperazione tecnologica con coreana Doosan

* Tamagnini conferma obiettivo medio-termine Ipo per Ansaldo Energia

* Renzi plaude a nuova operazione dopo passate critiche (aggiunge commento, background)

di Elvira Pollina

GENOVA, 8 maggio (Reuters) - Il Fondo Strategico Italiano (Fsi) si muove con forza su Ansaldo Energia: da un lato, fa entrare i cinesi di Shanghai Electric nell'azionariato e si accorda per due joint-venture in Cina; dall'altro, stringe un accordo di cooperazione con i coreani di Doosan.

Fsi, infatti, ha siglato un accordo con Shanghai Electric per la cessione del 40% di Ansaldo Energia al prezzo di 400 milioni di euro, spiega una nota. L'intesa prevede anche la costituzione di due joint venture tra Ansaldo Energia e Shanghai Electric per la produzione di turbine a gas destinate ai mercati asiatici e lo sviluppo di un centro R&S a Shanghai.

Il closing dell'operazione è atteso per la fine dell'anno, prosegue la nota. In termini di nuovi posti di lavoro, l'accordo consentirà ad Ansaldo Energia un incremento di 500 unità, compreso l'indotto, e un aumento del 20% del fatturato nel medio lungo periodo.

Il deal valuta Ansaldo Energia (enterprise value) più di 9 volte l'Ebitda, dice una fonte vicina alla situazione. "Le trattative sono iniziate a fine 2013. Il management mantiene la sua autonomia e rimane espressione degli azionisti italiani" commenta.   Continua...