Anima, utile netto 2013 balza a 120 milioni, commissioni +30%

martedì 4 marzo 2014 08:47
 

MILANO, 4 marzo (Reuters) - Il cda di Anima Holding , asset manager candidato alla quotazione in borsa, ha approvato il bilancio consolidato al 31 dicembre 2013, con un utile netto consolidato pari a 120 milioni di euro contro i 43 milioni del 2012.

Una nota precisa che il risultato consolidato della gestione operativa nel 2013 si assesta a 165 milioni di euro contro i 58 milioni dell'anno precedente, mentre le commissioni nette consolidate sono pari a circa 220 milioni di euro, in crescita di oltre il 30% rispetto ai 165 milioni di euro del 2012.

Il patrimonio in gestione ha raggiunto quota 46,6 miliardi, in crescita di oltre il 14% rispetto a fine 2012, grazie ad una raccolta netta per 3,4 miliardi di euro, a cui si somma un effetto performance sulle masse in gestione pari a 2,5 miliardi.

Il prossimo 6 marzo l'assemblea dei soci approverà il bilancio e sarà chiamata anche a rinnovare il consiglio di amministrazione, che è in scadenza.

Giuseppe Zadra, attualmente Presidente di Anima Holding ed Anima Sgr, ha deciso di declinare l'invito dei soci a presiedere il consiglio per un ulteriore triennio.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia