PUNTO 2-Moncler sfiora +50% in giorno debutto, vale oltre 3,7 mld

lunedì 16 dicembre 2013 17:47
 

(Riscrive con chiusura titolo)

MILANO, 16 dicembre (Reuters) - Nel giorno del debutto a Piazza Affari Moncler guadagna quasi il 50% rispetto al prezzo di collocamento, che era stato già fissato al massimo della forchetta indicativa, a 10,20 euro.

In chiusura, il titolo è balzato del 46,76%, a 14,97 euro, dopo aver segnato un massimo di 15,47 euro, nonostante Borsa Italiana avesse vietato l'immissione di ordini senza limite di prezzo.

Molto intensi gli scambi: sono passati di mano oltre 31 milioni di pezzi, pari a quasi la metà delle azioni offerte in Ipo (66,8 milioni) prima della greenshoe.

A questo livello di prezzo Moncler vale oltre 3,7 miliardi di euro, rispetto ai 2,55 miliardi fotografati dal prezzo di Ipo.

Praticamente scontato l'esercizio della greenshoe. "Visto l'andamento del titolo, è probabile che già nei prossimi giorni sia esercitata, ma non oggi", spiega una fonte finanziaria.

Le banche che hanno accompagnato Moncler alla quotazione e che, quindi, come joint global coordinator hanno diritto all'esercizio della greenshoe, sono Mediobanca, BofA Merrill Lynch e Goldman Sachs.

Dopo il pieno di ordini fatto durante l'Ipo, con una raccolta che ha superato di circa 27 volte l'offerta (31 volte l'offerta istituzionale e 14 volte la parte retail), non si placa la fame degli investitori per il brand dei piumini.

Probabilmente a comprare sono stati anche molti degli operatori restati a bocca asciutta durante il collocamento: infatti, sono arrivate domande da 744 investitori istituzionali, ma solo 164 hanno ricevuto azioni (10 italiani e 154 esteri, secondo una nota della società della scorsa settimana).   Continua...