Ipo, Manchester United fissa range prezzo a 16-20 dlr per azione

martedì 31 luglio 2012 12:13
 

31 luglio (Reuters) - Il club di calcio inglese Manchester United ha fissato il range indicativo di prezzo dell'Ipo a 16-20 dollari per azione, per una valutazione massima di 3,3 miliardi di dollari.

L'operazione prevede la vendita di 16,67 milioni di titoli. La famiglia Glazer, che ha acquisito il club nel 2005, punta a raccogliere fino a 333 milioni di dollari, destinati in parte a ridurre l'indebitamento, che al 31 marzo scorso ammontava a 423 milioni di sterline, portandolo a 345,4 milioni di sterline.

Dopo il collocamento, i Glazer manterranno l'89,8% del capitale.

I Diavoli Rossi giungono all'appuntamento della quotazione con risultati finanziari non esaltanti: l'anno fiscale, chiuso al 30 giugno, dovrebbe aver registrato ricavi compresi tra 315 e 320 milioni di sterline, in calo del 3-5% rispetto al periodo precedente. L'Ebitda dovrebbe essere compreso tra 21 e 23 milioni di sterline.

Secondo quanto anticipato da una fonte vicina alla società, il Manchester United comincerà domani un roadshow di due settimane, che toccherà Stati Uniti, Europa e Asia. Il pricing del collocamento è atteso per il prossimo 9 agosto.

Il club di Old Trafford ha scelto di quotarsi a New York, scartando le ipotesi Singapore e Hong Kong. I piani originari prevedevano un'Ipo a Singapore, dalla quale si puntava a raccogliere fino a 1 miliardo di dollari.

La famiglia Glazer è da sempre poco gradita ai tifosi del Manchester United: un gruppo di fans, riuniti nel Manchester United Supporters Trust (Must), accusa i proprietari di voler spremere il club.

I tifosi, in particolare, si chiedono come mai l'intero ricavato dell'Ipo non venga destinato alla riduzione del debito.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia