April 4, 2012 / 5:29 PM / 5 years ago

Cucinelli, per BofA Merrill vale 425-492 mln pre-aumento - fonti

3 IN. DI LETTURA

MILANO, 4 aprile (Reuters) - Nel pre-marketing dell'Ipo di Brunello Cucinelli, Bank of America Merrill Lynch valuta la società umbra tra i 425 e i 492 milioni prima dell'aumento di capitale.

E' quanto spiegano a Reuters due fonti vicine alla situazione, che riferiscono le stime presentate dalla banca d'affari. BofA Merrill è global coordinator and joint bookrunner dell'operazione assieme a Mediobanca.

La banca d'affari, secondo le fonti, stima per la società specializzata in capi di cashmere una crescita del fatturato nei prossimi tre anni da 240 a 356 milioni di euro, mentre l'Ebitda passerà da 40 a 70 milioni di euro, con un Ebitda margin che salirà dal 16,5 al 20%.

Secondo le fonti, Bofa Merrill Lynch ha parlato di un grosso interesse da parte di investitori anglosassoni, in particolare statunitensi, mettendo però in evidenza un problema di "dimensione", in quanto la società è piccola e il flottante è limitato.

Una fonte sottolinea che, proprio per questo motivo, l'Ipo potrebbe rivolgersi soprattutto a fondi specializzati nel lusso.

Sempre secondo le fonti, i debiti, che non vanno oltre i 50 milioni di euro, saranno azzerati con l'Ipo.

Nella ricerca presentata da Mediobanca (l'altro global coordinator dell'operazione) agli investitori e consultata da Reuters, si spiega che l'offerta di Cucinelli per il 60% sarà di secondario, con la vendita di quote da parte degli azionisti attuali, e per il 40% deriverà da un aumento di capitale, per un totale di 20,4 milioni di azioni pre green shoe.

La green shoe arriverà fino a un massimo del 10% del totale dell'offerta e sarà tutta di secondario. Post green shoe il flottante sarà pari al 33% del capitale.

Secondo il documento, la società, attraverso la quotazione, punta a mantenere e attrarre persone altamente qualificate, a rafforzare la visibilità e il brand della società a livello internazionale e a sostenere le strategie del gruppo.

Mediobanca, come già anticipato, ha individuato in Ferragamo , Prada, Tod's e Lvmh i "comparable" della società umbra.

Nonostante Cucinelli sia più piccola e abbia un minore livello di redditività, la ricerca sottolinea che "le prospettive di crescita in termini sia di ricavi che di utili sono meglio della media delle altre società", dal momento che ci si attende una crescita media ponderata dei ricavi in tre anni del 13,6% contro una media del 10,8% e un livello di utile netto al 20,3% rispetto alla media del 16,8% del gruppo.

Secondo Mediobanca, in tre anni, Brunello Cucinelli registrerà un aumento di 170 punti base dell'Ebitda margin, in linea con le altre società del settore.

(Elisa Anzolin)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below