Veneto Banca, allo studio proposta conciliazione paritetica controversie

venerdì 8 aprile 2016 17:19
 

MILANO, 8 aprile (Reuters) - Il management di Veneto Banca, su mandato del proprio Cda, verificherà la possibilità di attivare una procedura di conciliazione paritetica per le controversie tra clienti e la banca relative ad azioni e bond dell'istituto.

Lo dice una nota della banca spiegando che con le associazioni dei consumatori si cercherà di trovare un accordo per definire modalità e criteri della procedura nonché il perimetro dei soggetti ammessi.

"Con l'attivazione di tale strumento per la risoluzione stragiudiziale delle controversie si permetterebbe ai clienti di risolvere le eventuali controversie con l'istituto in tempi enormemente più brevi rispetto alla giustizia ordinaria, gratuitamente e senza adire le vie legali", spiega la nota.

Questo tipo di procedura offre la possibilità di risolvere le controversie, raggiungendo un accordo transattivo, dopo un confronto tre le parti attraverso due conciliatori (uno designato dalle associazioni e uno dalla banca), senza rivolgersi ad un organo giudicante.

La proposta è comunque non vincolante per le parti, che restano libere di accettare ponendo fine alla controversia oppure possono lasciarla cadere e rivolgersi alla giustizia ordinaria.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia