D'Amante cerca 5-10 milioni di equity, punta a Ipo all'Aim entro l'anno

mercoledì 9 marzo 2016 15:23
 

MILANO, 9 marzo (Reuters) - D'Amante, settima catena di gioielleria per numero di negozi (41) in centri commerciali in Italia, vuole crescere con 5-10 milioni di euro di nuove risorse, sia aprendo il capitale ad un fondo di private equity sia, preferibilmente, approdando al segmento Aim di borsa con una quotazione tutta in aumento di capitale.

"Preferiamo l'Ipo, ci farebbe più pubblicità dato che ci rivolgiamo prevalentemente al retail", ha detto, nel corso di una presentazione, il direttore generale Sonia Renesto.

D'Amante nel 2014 ha realizzato un fatturato di 25 milioni di euro, per il 66% attraverso il canale retail, con un Ebitda margin del 10%. Il giro d'affari, secondo le indicazioni fornite dal fondatore Fabio Verdini, è cresciuto a doppia cifra l'anno scorso.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia