Massimo Zanetti, offerta coperta quasi due volte - fonte

venerdì 29 maggio 2015 13:42
 

MILANO, 29 maggio (Reuters) - L'Ipo di Massimo Zanetti Beverage Group (MZBG) ha ricevuto una domanda quasi doppia rispetto all'offerta, da investitori in prevalenza esteri.

E' quanto spiegano due fonti vicine all'operazione.

Una fonte conferma che sarà applicata la clausola di claw back e spiega che si va verso l'ampliamento della parte retail dall'11% a circa il 20% circa dell'offerta "per soddisfare tutte le richieste del retail per almeno un lotto minimo".

"La domanda è stata di molto superiore a una volta l'offerta, diciamo tra l'una e le due volte, più vicina a due", spiega la stessa fonte.

L'Opvs si è conclusa ieri e il prezzo è stato fissato a 11,6 euro per azione, al minimo della forchetta indicativa. La parte retail era stata coperta a pochi giorni dall'avvio dell'offerta, mentre l'avviso agli investitori di avvenuta copertura dell'intero ammontare dell'Ipo, inclusa quindi la parte istituzionali, è arrivato solo alla vigilia della chiusura.

"All'Ipo hanno aderito investitori internazionali di elevato standing", ha continuato la fonte. "Gli investitori esteri hanno rappresentato la grande maggioranza della domanda. Si contano tra i 90 e 100 investitori istituzionali sui libri. E' ben rappresentata l'Europa continentale con Francia, Svizzera e Germania, anche la Svezia. Bene anche la domanda americana, mentre quella britannica è stata inferiore rispetto alle aspettative iniziali. Anche l'Italia è andata bene", ha spiegato la fonte, sottolineando che l'Ipo ha un po' scontato il contesto di mercato non ottimale e la presenza di numerose altre quotazioni.

Infine ha aggiunto che ci sono un paio di posizioni sopra il 2%, senza però precisare chi siano tali investitori.

I coordinatori globali dell'offerta sono Banca Imi e BNP Paribas che agiscono anche come joint bookrunners insieme a JP Morgan Securities.

  Continua...