PUNTO 1-Rete Telecom, negoziato formalmente aperto - Bassanini (Cdp)

lunedì 25 novembre 2013 14:05
 

(Aggiunge contesto)

MILANO, 25 novembre (Reuters) - La trattativa di Cassa Depositi e Prestiti (Cdp) con Telecom Italia per l'acquisto di una partecipazione della società della rete della telefonia fissa è ancora formalmente aperta, ma i colloqui sono congelati.

Lo ha detto il presidente di Cdp, Franco Bassanini, a margine di un convegno a Milano, aggiungendo che per le partecipate Sace e Fincantieri, dopo l'annuncio sulle privatizzazioni del governo, si sta valutando la cessione a privati o il collocamento in borsa.

"A noi non è stato comunicato niente, il negoziato con Telecom Italia è formalmente aperto, non abbiamo comunicazione di una chiusura", ha detto Bassanini, parlando della rete Telecom. "E' chiaro che (i colloqui) sono congelati".

L'ipotesi era lo scorporo di una società della rete e la cessione di sue partecipazioni alla Cdp e ad altri.

"Noi abbiamo già investito in Metroweb e abbiamo un programma di investimenti (nella rete) in alcune città", ha aggiunto. "Certo non si può pensare che Metroweb risolva da solo il problema della rete".

Bassanini non ha voluto fare commenti sulla possibilità che Metroweb, con la collaborazione degli operatori alternativi Vodafone Italia, Wind e Fastweb, investa più massicciamente su una rete in banda ultralarga.

Secondo Bassanini è positivo che il governo abbia dato a Francesco Caio e ad altri due adviser stranieri il compito di redigere entro fine anno un rapporto sugli investimenti sulla rete di telecomunicazioni, "che qualunque proprietario dovrà raggiungere".

"Ho visto con soddisfazione la nomina da parte del governo di adviser internazionali, proposta che avevo avanzato" non molto tempo fa, ha detto Bassanini. "E' giusto che il governo e il Paese sappia a che punto siamo, se possiamo stare tranquilli sul fatto che i piani industriali e finanziari delle imprese siano sufficienti a garantire che non si perda competitività".   Continua...