UniCredit non ha discusso quotazione Hvb, per cedola verifica fine anno-Ceo

lunedì 11 novembre 2013 19:32
 

MILANO, 11 novembre (Reuters) - UniCredit non ha discusso di una possibile quotazione di una porzione della controllata Hvb, come ipotizzato da indiscrezioni di stampa un mese fa, e stima, però in assenza di criteri definiti, un impatto di massima sul patrimonio di 15-20 punti base dalla rivalutazione della quota di Bankitalia.

Lo ha detto il Ceo Federico Ghizzoni nel corso del briefing stampa sulla trimestrale.

La possibile quotazione di Hvb "non è stata oggetto di discussione da parte nostra", ha dichiarato Ghizzoni. L'indiscrezione era stata lanciata da Der Spiegel a metà ottobre.

Ghizzoni ha rimandato a fine anno qualsiasi decisione sul dividendo. "Per ora c'è l'accantonamento di un dividendo pari al 2012, poi faremo le verifiche a fine anno", ha detto.

Il banchiere ha poi confermato la stima di accantonamenti su crediti per l'Italia nel 2013 sotto quelli del 2012.

"Inerzialmente stiamo andando in questa direzione - ha spiegato - poi è chiaro che l'asset quality review e l'ispezione di Bankitalia ancora non terminate potrebbero richiedere sforzi in termini di accantonamenti".

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia