Ipo, Royal Mail, parte offerta, valore fino a 3,3 mld sterline

venerdì 27 settembre 2013 11:13
 

LONDRA, 27 settembre (Reuters) - Il servizio postale della Gran Bretagna dovrebbe approdare in borsa sulla base di una valorizzazione fino a 3,3 miliardi di sterline (5,3 miliardi di dollari).

E' quanto ha annunciato il governo di Londra, in occasione dell'avvio del collocamento di Royal Mail.

L'Ipo rappresenta una delle privatizzazioni più importanti da tempi in cui il governo conservatore di John Major vendette le ferrovie, nel 1990.

Dando il via alla vendita, il governo ha detto di voler cedere una quota di maggioranza di Royal Mail, offrendo azioni in un range indicativo di 260-330 pence l'una.

Ne consegue una valorizzazione della società compresa tra 2,6 e 3,3 miliardi di sterline, con una prospettiva di incasso per il governo fino a 1,7 miliardi di sterline.

L'ammontare in offerta potrebbe essere aumentato fino al 15% con la greenshoe. In caso di esercizio dell'opzione, la quota del governo potrebbe scendere a un minimo del 30%.

L'offerta, che si chiuderà il prossimo 8 ottobre, vedrà il governo vendere almeno il 40,1% del capitale. Il 10% delle azioni in vendita è riservato ai dipendenti. Il debutto è previsto il prossimo 11 ottobre.

Il governo ha stimato che il 30% circa delle azioni in offerta andrà al pubblico retail, che investirà un minimo di 750 sterline nella società.

"Siamo incoraggiati dall'interesse dimostrato finora dai potenziali investitori", ha detto il ministro dell'Industria, Vince Cable.   Continua...