M&A, giapponese Lixil compra tedesca Grohe per 3,06 mld euro

giovedì 26 settembre 2013 12:23
 

TOKYO/FRANCOFORTE/MILANO, 26 settembre (Reuters) - Il gruppo giapponese attivo nelle costruzioni Lixil ha annunciato l'acquisizione della tedesca Grohe, colosso nella produzione di sanitari, per 3,06 miliardi di euro.

Si tratta della maggiore acquisizione in Europa realizzata da un gruppo nipponico. Ma Lixil non è una neofita dello shopping nel vecchio continente: nel dicembre 2011, infatti, acquisì l'italiana Permasteelisa per circa 575 milioni di euro.

Lixil ha comprato Grohe da Tpg Capital e dalla divisione di private equity di Credit Suisse.

Per l'operazione, Lixil ha dato vita a una joint venture paritaria con Development Bank of Japan, emanazione del governo di Tokyo.

Commentando il deal, Yoshiaki Fujimori, AD di Lixil, ha ricordato le ultime acquisizioni, ovvero American Standard e, appunto, Permasteelisa, preannunciando una pausa nella campagna acquisti.

Gli azionisti di riferimento di Grohe, che ne avevano acquisito il controllo nel 2004 per 1,5 miliardi di euro, stavano valutando l'Ipo del gruppo tedesco.

A Grohe fa capo la maggioranza del gruppo cinese Joyou , che non sta beneficiando dell'operazione: il titolo, infatti, perde circa un punto percentuale.

Al momento, nel 2013 le aziende nipponiche hanno investito 27 miliardi di dollari per acquisire società all'estero, un dato che si compara con il record di 83 miliardi di dollari toccato nel 2012.

In Italia, oltre a Permasteelisa, vanno ricordate le operazioni Ansaldo Sistemi Industriali e Buongiorno. Secondo indiscrezioni di stampa che si inseguono da mesi, Hitachi è in trattative per l'acquisizione di Ansaldo Breda e Ansaldo Sts.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia