Alibaba punta a Ipo a Wall Street dopo rottura con Hong Kong-fonti

mercoledì 25 settembre 2013 12:09
 

HONG KONG, 25 settembre (Reuters) - Alibaba Group Holding , gruppo cinese attivo nel commercio elettronico, ha deciso di avviare l'Ipo a New York, dopo aver interrotto i colloqui con le autorità di vigilanza della borsa di Hong Kong per quotarsi sulla piazza asiatica.

E' quanto hanno spiegato due fonti vicine al dossier.

La decisione arriva dopo settimane di discussioni tra Alibaba, la borsa di Hong Kong e le autorità di vigilanza locali sulla struttura dell'azionariato del gruppo di e-commerce e in particolare sulla possibilità dei 'partner', ovvero un gruppo composto dai fondatori e dai quadri dell'azienda, di decidere la composizione del consiglio di amministrazione.

La quotazione a Wall Street, che potrebbe valere oltre 15 miliardi di dollari, dovrebbe permettere al fondatore Jack Ma e alla sua squadra di manager di continuare ad avere uno stretto controllo sul gruppo, con una struttura con una doppia tipologia di azioni comune tra le società di internet come Google e Facebook.

"Abbiamo interrotto il dialogo con Hong Kong e ci stiamo orientiamo verso gli Stati Uniti per avviare la procedura di quotazione", ha spiegato una fonte della società.

La fonte ha aggiunto che Alibaba ha assunto degli advisor legali americani per la futura Ipo e nominerà presto le banche.

Alibaba e la Borsa di Hong Kong non hanno voluto commentare.

Tra gli azionisti di Alibaba ci sono anche Yahoo, che ha il 24%, e la giapponese Softbank con il 35%.

Secondo dati di Yahoo, i ricavi di Alibaba sono cresciuti del 71% nel primo trimestre a 1,4 miliardi di dollari, mentre l'utile è triplicato a 669 milioni di dollari.   Continua...