Fiat, Chrylser presenta filing per Ipo

martedì 24 settembre 2013 08:13
 

DETROIT, 24 settembre (Reuters) - Chrysler Group LLC ha presentato domanda di ammissione alla quotazione in borsa attraverso un'offerta che potrebbe valere fino a 100 milioni di dollari in un'operazione che potenzialmente frena i piani di Fiat per assumere il pieno controllo del produttore di auto Usa ma valorizza la partecipazione dell'azionista di minoranza VEBA.

Nella documentazione non è specificato quante azioni saranno offerte; i proventi dell'Ipo, che sarà curata da J.P. Morgan, andranno a VEBA, trust sanitario dei dipendenti del sindacato United Auto Workers.

Sergio Marchionne, AD sia di Chrysler che di Fiat, ha detto a metà mese che la quotazione potrebbe avere luogo nel primo trimestre dell'anno prossimo.

All'Ipo si è giunti dopo che Marchionne e VEBA non sono riusciti ad accordarsi sulla valorizzazione della partecipazione del trust.

Nel filing Chrysler, uscita dal pesante dissesto finanziario del 2009, afferma che "nonostante i nostri recenti risultati finanziari, le nostre attività Usa non hanno ancora raggiunto un livello di redditività sostenibile".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia