Fiat, con Veba posizioni non vicine, si lavora anche a Ipo-Marchionne

venerdì 13 settembre 2013 12:46
 

TORINO, 13 settembre (Reuters) - Fiat non vede un avvicinamento delle posizioni nella trattativa con Veba per l'acquisto del 41,5% in Chrysler e non intende considerare l'acquisto della partecipazione di Veba nella società Usa a una cifra uguale o superiore a 5 miliardi di dollari.

Lo ha detto l'Ad Sergio Marchionne a margine di una presentazione a Torino.

A chi chiedeva un commento sull'ipotesi che Veba non accetti un'offerta inferiore a 5 miliardi per la partecipazione in Chrysler, Marchionne ha risposto: "Allora comprino un biglietto della lotteria".

"Non credo", ha poi risposto l'AD a una domanda su un eventuale avvicinamento delle posizioni fra le parti nell'ambito della trattativa.

In merito a una possibile quotazione a Wall Street di Chrysler Marchionne ha così commentato: "Tecnicamente è possibile nel quarto trimestre 2013, ma la condizione del mercato non è ideale. E' quindi più probabile nel primo quadrimestre 2014".

(Stefano Rebaudo)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

FIAT VEDE IPO CHRYSLER POSSIBILE IN TRIM1 2014 - MARCHIONNE