Telefonica valuta quotazione 10-15% di divisione sudamericana

lunedì 3 dicembre 2012 09:13
 

MADRID, 3 dicembre (Reuters) - Telefonica SA sta lavorando a un piano per vendere il 10-15% della sua divisione sudamericana, secondo quanto spiegato dal numero uno del gruppo Cesar Alierta in un'intervista al Financial Times.

Alierta avrebbe detto al quotidiano che il gruppo di telecomunicazioni potrebbe fare questa operazione per "mandare il messaggio che la somma delle parti è più alta della valutazione di Telefonica".

La quotazione potrebbe essere attraente per gli investitori dal momento che l'America Latina, in forte crescita, offre buone prospettive, soprattutto a confronto con la recessione della Spagna, dove i ricavi dei primi nove mesi di Telefonica sono scesi del 13% su anno.

La banca portoghese Espirito Santo valuta la divisione latino americana di Telefonica 39,4 miliardi di euro, che significa che il gruppo spagnolo potrebbe sperare di raccogliere oltre 4 miliardi di euro dalla quotazione di una quota del 10-15%, secondo il giornale.

L'eventuale quotazione è allo studio all'interno della società, ma non c'è ancora stata l'approvazione del board, secondo l'FT.

Alierta ha inoltre detto che non sono in preparazione altre cessioni di asset di peso o altre quotazioni, precisando che il gruppo "non ha intenzione di quotare le attività britanniche" nonostante le recenti speculazioni degli analisti.

Il presidente di Telefonica ha aggiunto che la compagnia è sulla buona strada per ridurre il debito netto a quasi 50 miliardi di euro da 58 miliardi dopo la quotazione di parte della sua divisione tedesca.

Telefonica ha venduto diversi asset quest'anno, inclusa parte della sua quota nella cinese Unicom e il call-centre Atento.

  Continua...