Sea, quota Aeropuertos Argentina 2000 disponibile per vendita

martedì 20 novembre 2012 16:04
 

MILANO, 20 novembre (Reuters) - La partecipazione di Sea in Aeropuertos Argentina 2000 rientra tra gli asset disponibili per la vendita.

E' una delle informazioni che emergono dal corposo prospetto informativo della società guidata da Giuseppe Bonomi, che ieri ha avviato l'offerta finalizzata al debutto a Piazza Affari.

La partecipazione residua in Aeropuertos Argentina 2000 è pari all'8,5% del capitale.

Le altre partecipazioni disponibili per la vendita sono Consorzio Milano Sistema in liquidazione (10%) e Romaimport Srl (0,227%).

Il prospetto ricorda che nel marzo 2011 Sea ha ceduto il 5% di Gesac, la società che gestisce l'aeroporto di Capodichino, a F2i per 8,2 milioni di euro.

Per quanto riguarda Aeropuertos Argentina 2000 il documento riporta che, nel giugno 2011, Sea ha ceduto a Cedicor il 10% del capitale per 14 milioni di euro.

Il passaggio delle azioni, come precisa il prospetto,non è stato formalizzato perché l'autorità di regolamentazione del settore aeroportuale argentina non ha ancora rilasciato l'autorizzazione. Sea, però, in attesa del via libera, riconosce a Cedicor "i diritti amministrativi e patrimoniali" della partecipazione.

Cedicor è la scatola a monte di Corporaciòn America, holding argentina con partecipazioni in aeroporti, infrastrutture, energia, agroindustria e servizi. Presidente di Corporaciòn America è Eduardo Eurnekian, che incrociò la strada di Bonomi allorché l'attuale numero uno di Sea era alla prima esperienza alla guida della società aeroportuale italiana.

Sea, nel 1997, decide di rilevare il 36% di AA2000, investimento che desta perplessità all'epoca e che viene bocciato dal successore di Bonomi, Giorgio Fossa.   Continua...