Facebook, 100 mln dollari di utili per MS e altri underwriter-Wsj

giovedì 24 maggio 2012 11:08
 

24 maggio (Reuters) - Morgan Stanley e altri sottoscrittori dell'Ipo di Facebook hanno realizzato profitti per circa 100 milioni di dollari per stabilizzare le quotazioni del titolo sul mercato americano nei primi giorni di quotazione. Lo riporta il Wall Street Journal in edicola oggi, citando fonti informate della questione.

La quotazione di Facebook, che avrebbe dovuto mettere il sigillo sulla trasformazione della società da primo esperimento di social network a fenomeno culturale e di business, si è trasformato in un fiasco per la debuttante e per il suo principale underwriter, Morgan Stanley.

Secondo il Wall Street Journal, Morgan Stanley riceverà in qualità di primo sottoscrittore dell'Ipo la maggior parte dei profitti derivanti dalla stabilizzazione della quotazione. Questi utili andranno a sommarsi alle commissioni per millioni di dollari derivanti dalla quotazione.

I sottoscrittori hanno realizzato la maggior parte dei profitti del trading di lunedì, quando hanno comprato le azioni al di sotto del prezzo di offerta di 38 dollari, ha detto al WSJ una fonte vicina alla situazione.

Morgan Stanley era responsabile del collocamento e aveva un'opzione di greenshoe su circa 63 milioni di azioni da utilizzare per aiutare a sostenere il prezzo del titolo. Agli underwriter è data l'opzione di comprare l'overallotment dalla società a prezzi di saldo.

In sede di Ipo i sottoscrittori hanno comprato 421.233.615 azioni di Facebook, ma ne hanno vendute sul mercato 484.418.657, inclusa la greenshoe, secondo il quotidiano. Non è stato possibile avere un commento da MS sul contenuto dell'articolo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia