Avio, resta ipotesi dual track, contatti con fondi sovrani-fonte

venerdì 4 maggio 2012 13:37
 

MILANO, 4 maggio (Reuters) - Avio prosegue con l'iter per approdare a Piazza Affari, ma tiene una porta aperta ad eventuali offerte d'acquisto.

E' quanto dice una fonte vicina al dossier, che non fornisce indicazioni sulla tempistica dell'Ipo, né conferma che sul tavolo degli azionisti del gruppo siano giunte delle proposte, limitandosi a sottolineare che "l'azienda è di grande interesse per molti ed è nella natura delle partecipate del private equity valutare tutte le opzioni". Inoltre Avio è "stata approcciata da fondi sovrani".

Due giorni fa, due fonti vicine alla situazione avevano detto a Reuters che Avio ha riavviato la procedura per quotarsi, presentando i filing a Borsa Italiana e Consob, con l'obiettivo di completare l'operazione verso la metà di luglio.

Sui tempi, la fonte non si sbilancia: "C'è un iter di mercato che spesso viene sottovalutato. L'azienda ha una storia solida, ma che va spiegata. Ci vuole tempo. L'obiettivo degli azionisti è essere pronti per cogliere il momento opportuno".

Gli azionisti di Avio (l'operatore di private equity Cinven ha in portafoglio l'81% del capitale, Finmeccanica il 14% e il management la parte restante) dovranno fare i conti con la volatilità dei mercati azionari. Un fattore non trascurabile, in questa fase, e che pone l'accento sull'esigenza di accorciare quanto più possibile i tempi burocratici, perché "ci sono tanti orpelli assurdi, probabilmente eliminabili" e "le finestre si chiudono".

Per quanto riguarda le modalità dell'Ipo, dice la fonte, l'orientamento è un'offerta pubblica di vendita e scambio (Opvs): Cinven, dunque, resterà nel capitale e probabilmente lo stesso farà Finmeccanica. I dettagli verranno definiti più avanti, ma non dovrebbero differire molto da quelli individuati nell'estate del 2011, all'epoca del primo tentativo di sbarco a Piazza Affari, processo formalmente interrotto nell'ottobre scorso.

Le porte a potenziali compratori restano aperte, come è nella natura di società partecipate dal private equity.

"E' un'azienda interessante... che opera in un settore in fase di consolidamento", afferma la fonte

Secondo diverse fonti, nei mesi scorsi Avio è entrata nel mirino della francese Safran e gli azionisti hanno aperto diversi tavoli di negoziati con il Fondo Strategico Italiano (Fsi) e con gli operatori di private equity Cvc e Clessidra. Ieri, una testata ha scritto che Fsi, Cvc e Clessidra hanno presentato un'offerta congiunta per il 100% di Avio. La fonte non commenta, limitandosi a invitare alla prudenza.   Continua...