RPT-Facebook, Zuckerberg punta a mantenere stretto controllo

giovedì 2 febbraio 2012 09:57
 

(elimina refuso)

SAN FRANCISCO, 2 febbraio (Reuters) - Facebook ha reso noto il suo piano di collocamento in borsa, il più grande finora per una Internet company, che potrebbe racimolare almeno 10 miliardi di dollari, ma ha chiarito che l'amministratore delegato Mark Zuckerberg eserciterà un controllo quasi totale sull'azienda, lasciando poca iniziativa agli investitori.

Il 27enne Zuckerberg, che ha creato il fenomeno del social networking dalla sua stanza nel campus di Harvard - lasciata però senza laurearsi - manterrà il 56,9% dei diritti di voto della società, che dopo l'Ipo dovrebbe essere valutata intorno ai 100 miliardi di dollari. Facebook dichiara di avere 845 milioni di utenti attivi al mese.

La presentazione dell'Ipo di ieri, a lungo attesa, innesca un processo che culminerà nella più grande emissione di titoli della Silicon Valley dai giorni dorati delle dotcom.

Nel documento di registrazione Facebook spiega che intende raccogliere 5 miliardi di dollari, ma alcuni analisti stimano che potrebbe ottenere dagli investitori 10 miliardi di dollari.

Ciò porterebbe il valore della Internet company a circa 100 miliardi di dollari, mettendo in ombra giganti del tech come Hewlett Packard e sottolineando al tempo stesso l'esplosiva crescita mondiale dei social media. E il controllo economico di Zuckerberg di circa il 28% delle azioni, corrispondente dunque a 28 miliardi di dollari, ne farebbe il quarto statunitense più ricco.

(Alexei Oreskovic e Sarah McBride)

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
RPT-Facebook, Zuckerberg punta a mantenere stretto controllo | Notizie | IPO Notizie | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,930.26
    -0.67%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,165.83
    -0.58%
  • Euronext 100
    1,017.27
    +0.00%