Avio, stallo vendita a causa di prezzo, timori polici - fonti

venerdì 30 settembre 2011 15:27
 

30 settembre (Reuters) - Le trattative tra il private equity Cinven e i potenziali acquirenti di Avio, partecipata anche da Finmeccanica con il 14%, sono si sono arenate sul prezzo dell'operazione e sui crescenti timori a livello politico per l'acquisto della società italiana da parte di un gruppo straniero.

Lo riferiscono fonti vicine al dossier.

Nei mesi scorsi Cinven aveva incaricato alcune banche di prendere in esame la quotazione della società italiana, che produce parti di motori per il Typhoon di Eurofighter e fornisce elementi simili a General Electric e Rolls Royce .

Più recentemente, Cinven ha invece avuto colloqui con altri operatori di private equity e con gruppi rivali dell'aerospaziale per vendere Avio, secondo le fonti, cercando di ottenere un accordo superiore ai 3 miliardi di euro, senza ricorrere a un'Ipo in condizioni di mercato turbolente.

Cinven ha avuto contatti con numerose società interessate all'operazione, tra cui la francese Safran , General Electric , la tedesca German MTU (MTXGn.DE: Quotazione) e gruppi di private equity come Bain, CVC e Clayton Dubilier & Rice.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia