Shanghai, Sinohydro prezza Ipo a minimo forchetta, mercato frena

mercoledì 28 settembre 2011 16:06
 

SHANGHAI, 28 settembre (Reuters) - Sinohydro Group, il maggiore costruttore di dighe in Cina, raccoglierà 13,5 miliardi di yuan (2,1 miliardi di dollari) dall'operazione che lo porterà ad approdare alla borsa di Shanghai.

Sinohydro venderà 3 miliardi di titoli a 4,50 yuan l'uno. Il prezzo è pari al minimo della forchetta indicativa.

Sinohydro puntava a raccogliere un quinto in più, ovvero 17,3 miliardi di yuan.

Il mercato delle Ipo in Cina, dunque, per quanto rimanga aperto, risente delle turbolenze dei mercati finanziari a livello mondiale, come testimoniato dal prezzo di collocamento di Citic Securities e dal debutto deludente di Great Wall Motor .

Ad Hong Kong, il principale mercato delle Ipo negli ultimi due anni, la settimana scorsa sono state ritirate operazioni per un controvalore di circa 4,5 miliardi di dollari. Fra gli altri, hanno fatto un passo indietro Sany Heavy Industry e XCMG Construction Machinery .

Citic Securities, il maggiore broker quotato, ha prezzato l'Ipo ad Hong Kong al minimo del range indicativo, raccogliendo circa 1,7 miliardi di dollari.

Great Wall ha esordito a Shanghai con un ribasso che è arrivato al 9,2%.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129709, Reuters messaging: massimo.gaia.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia