Ipo Sea, Bonomi conferma finestra di fine ottobre

venerdì 23 settembre 2011 17:19
 

MILANO, 23 settembre (Reuters) - Il presidente di Sea conferma i piani per far atterrare la società di gestione aeroportuale a Piazza Affari.

"Da oggi - ha affermato Giuseppe Bonomi, nel corso di una conferenza stampa insieme al sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, e all'assessore al Bilancio Bruno Tabacci - gli analisti sono al lavoro per predisporre le ricerche, che ci saranno consegnate a metà ottobre e allora valuteremo. Da fine ottobre a fino a quando non so, si potranno aprire le finestre (per l'Ipo)", ha aggiunto Bonomi. "E poi valuteremo le condizioni dei mercati".

Il numero uno della società che gestisce gli scali di Malpensa e Linate ha fatto riferimento alla firma del nuovo contratto di programma con l'Enac, annunciata stamattina.

"La firma del contratto di programma è fondamentale anche per la quotazione", ha argomentato Bonomi. "Chi investe in un'azienda deve poter contare su regole certe. Attraverso i piani tariffari cresce il valore della società in modo significativo, c'è un sensibile incremento del valore dell'azienda", ha concluso, senza quantificare l'incremento.

Bonomi, Pisapia e Tabacci non hanno voluto commentare le indiscrezioni di stampa su un congelamento dell'Ipo di Sea, né le voci su un interesse di operatori di private equity, F2i in particolare, per una quota di minoranza (si parla del 10% del capitale) della società controllata dal Comune di Milano.

(Sara Rossi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia