Finmeccanica, crisi non cambia programma aumento entro ottobre

venerdì 3 ottobre 2008 15:20
 

CAPRI, 3 ottobre (Reuters) - La crisi finanziaria in corso non cambia il programma di Finmeccanica SIFI.MI di attuare entro ottobre l'aumento di capitale già deliberato per 1,4 miliardi al servizio dell'acquisizione di Drs DRS.N. La crisi potrebbe invece far slittare il programma di quotazione del 60% del capitale di Ansaldo Energia, inizialmente previsto entro la fine dell'anno.

Lo ha detto il presidente e amministratore delegato di Finmeccanica, Pier Francesco Guarguaglini, conversando con i giornalisti a margine del convegno dei giovani di Confindustria in corso a Capri.

"Si farà entro ottobre, non c'è problema alcuno per l'aumento di capitale", ha risposto Guarguaglini ai cronisti che gli chiedevano se la crisi in corso cambi qualcosa nei piani dell'aumento di capitale.

"Noi abbiamo già molti investitori che credono in noi, molti fondi americani hanno incrementato la loro quota", ha aggiunto dicendosi tranquillo sulla risposta degli azionisti e degli investitori all'aumento.

Sulla possibilità che la crisi finanziaria influisca negativamente sugli andamenti del gruppo e su quelli del titolo: "Se continua, un pò di effetto ce l'avrà, per ora non è un granché soprattutto per un gruppo come Finmeccanica. Penso che un titolo come Finmeccanica vada visto alla lunga, chiaramente se le borse vanno male qualsiasi titolo ne sarà influenzato".

Gli andamenti borsistici potrebbero invece influire sulla prospettata quotazione di Ansaldo Energia per la quale era stato annunciata una Ipo per il 60% del capitale entro la fine dell'anno: "La tempesta sulla borsa non è la cosa migliore. Aspettiamo un mesetto poi decideremo", ha detto Guarguaglini.