Ipo Ferragamo,Mediobanca e JP Morgan global, target giugno-fonte

mercoledì 16 gennaio 2008 16:18
 

MILANO, 16 gennaio (Reuters) - Mediobanca e JP Morgan sono i global coordinator del collocamento a Piazza Affari della casa di moda Salvatore Ferragamo, mentre Ubs ha il ruolo di joint-bookrunner.

E' quanto riferisce una fonte vicina alla vicenda, confermando le indiscrezioni riportate da un quotidiano, aggiungendo che l'Ipo è prevista entro giugno.

"Mediobanca, per la parte italiana dell'offerta, è il nome più prestigioso", spiega la fonte, aggiungendo che "JP Morgan è stata scelta per seguire l'offerta internazionale". La banca d'affari Usa, in particolare, sarebbe apprezzata per la capacità, dimostrata in passato, di ottenere valorizzazioni elevate.

Il dossier dell'approdo a Piazza Affari di Ferragamo è stato aperto nell'estate scorsa, con il reclutamento, da parte della famiglia fiorentina, dello studio legale Gianni Origoni Grippo & Partners, che aveva seguito i due tentativi abortiti di Ipo di Prada.

Sempre nell'estate la famiglia Ferragamo ha affidato un mandato specifico sulla quotazione alla boutique di consulenza Caretti & Associati, abituale advisor del gruppo.

La rivale Prada ha da parte sua recentemente annunciato il riavvio dell'iter per la Ipo con un team bancario completamente diverso: Banca Imi, Ubm e Goldman Sachs come global coordinator e joint bookrunner.

L'unico nome che ricorre è quello di Mediobanca, che, però, nel caso di Prada ricopre il ruolo di advisor finanziario della holding della famiglia. Consulente legale di Prada è lo studio Bonelli Erede Pappalardo.

Tornando a Ferragamo, la fonte spiega che "le banche, come legale, in parte si sono affidate a Gianni Origoni Grippo e per il resto hanno nominato lo studio statunitense Latham & Watkins".

Per lo sbarco a Piazza Affari della griffe toscana, la fonte accenna a un "approccio aggressivo. Per il momento, non si parla della situazione dei mercati borsistici", anche se "i multipli del settore lusso sono calati" nelle ultime settimane.   Continua...