Ipo Rosss, non escluso prezzo sotto minimo forchetta - fonti

venerdì 4 aprile 2008 13:59
 

MILANO, 4 aprile (Reuters) - Il prezzo finale delle azioni Ross, società fiorentina specializzata in scaffalature, potrebbe essere fissato sotto il minimo del range deciso per l'Ipo, vista la tiepida risposta degli investitori.

Lo dicono a Reuters due fonti di mercato, ricordando che l'offerta si chiude oggi.

"I collocatori fanno fatica a coprire completamente il book e non escludono di portare il minimo (del range) da 2,3 euro a 2-2,1", dice una prima fonte.

"Abax sta valutando l'opportunità di fissare il prezzo sotto i 2,3 euro che erano stati decisi come minimo della forchetta", fa eco la seconda. "La società è buona e al minimo del range i multipli non sono cari ma in questo contesto di mercato ci sono molte small cap di qualità con un rapporto p/e (price/earning) simile".

Le azioni erano state inizialmente offerte a 2,3-2,8 euro, che corrispondeva ad una ipotesi di valorizzazione pari a 23,5-28,6 milioni.

L'offerta globale, partita il 26 marzo, si chiude oggi e coinvolge 3,28 milioni di titoli -di cui 2,8 milioni rivenienti da aumento di capitale ed un minimo di 820.000 destinate agli investitori retail.

Abaxbank è listing partner e global coordinator.