Fondatore di Second Life Rosedale cede il ruolo di ad in azienda

venerdì 14 marzo 2008 17:36
 

di Adam Pasick

NEW YORK (Reuters) - Linden Lab, l'azienda che ha creato e gestisce il mondo virtuale di Second Life, ha annunciato oggi di voler sostituire il fondatore dell'impresa Philip Rosedale con un amministratore delegato che abbia maggiori esperienze gestionali, come vuole una vecchia tradizione delle start up tecnologiche.

Una volta trovato un successore, Rosedale diventerà presidente del consiglio di amministrazione di Linden Lab al posto di Mitch Kapor, che resterà nel board di amministrazione in qualità di consigliere e maggior investitore della società insieme a Benchmark Capital.

Rosedale ha annunciato di voler continuare a lavorare a tempo pieno per società, dedicandosi allo sviluppo di nuovi prodotti e strategie.

"E' il lavoro della mia vita", ha detto in un'intervista telefonica con Reuters. "Non ho intenzione di andare da nessuna parte, e resterò a tempo pieno nella società probabilmente per tutta la mia vita", ha aggiunto.

Second Life è una comunità virtuale che vanta una moneta sua e una crescente economia, dove la gente si crea dei personaggi alternativi chiamati "avatar" che si possono teletrasportare da un luogo all'altro.

Dopo il boom iniziale, la crescita del mondo virtuale di Second Life ha subito una battuta d'arresto e il nuovo ad dovrà cercare di riguadagnare lo slancio perso.

Il cambio al vertice fra i personaggi visionari che hanno creato una società e amministratori professionisti esperti di dinamiche imprenditoriali è una mossa tipica nella fase di start up delle aziende tecnologiche.