Usa, Fbi scopre materiale cinese per pc contraffatto

sabato 10 maggio 2008 12:53
 

WASHINGTON (Reuters) - L'Fbi ha annunciato ieri di aver scoperto una partita di 3.500 componenti per computer contraffati, proveniente dalla Cina e venduta al governo americano per un valore totale di circa 3,5 milioni di dollari.

L'indagine è scattata per il timore che i pezzi contraffatti, quasi tutti necessari per assicurare l'accesso alla rete informatica, fossero studiati per permettere a hackers esterni di violare i databese del governo americano, secondo quanto riferito da una fonte.

Un funzionario del governo che ha preferito mantenere l'anonimato, però, ha garantito che il sistema informatico del governo non è stato reso più vulnerabile dall'installazione delle componenti cinesi modificate.

Tra le parti contraffatte anche routers della marca Cisco Systems e convertitori di interfaccia e carte per l'accesso alla rete.

I pezzi sarebbero giunti negli Stati Uniti dopo essere stati prodotti in Cina e ed essere passati dalle mani di vari distributori negli Stati Uniti, in Canada, Germania e Gran Bretagna.

 
<p>Un'immagine di archivio ritrae giovani asiatici al computer. REUTERS/Stringer</p>