Qtrax torna sui suoi passi dopo smentite delle major su accordi

lunedì 28 gennaio 2008 18:59
 

NEW YORK (Reuters) - Qtrax, il nuovo servizio per scaricare musica gratis, è tornato sui suoi passi costretto a smentire di aver già raggiunto accordi con tutte le quattro più importanti major dopo che Warner Music Group ha negato di aver siglato alcun patto con il gruppo.

"Warner Music Group non ha autorizzato l'uso dei nostri contenuti sul servizio di cui ha recentemente parlato Qtrax", ha fatto sapere Warner, la terza casa discografica, in una nota.

Qtrax ha precisato ieri sera di essere "in trattativa con Warner Music Group per assicurare che il servizio riceva la licenza e speriamo di raggiungere un accordo a breve".

Una fonte vicina a Universal Music Group, la più importante casa discografica al mondo, ha detto a Reuters di non aver alcun accordo con Qtrax ma che tuttavia le trattative procedono.

Il Los Angeles Times nell'edizione di ieri ha scritto che dirigenti di EMI Group hanno detto di non avere accordi con Qtrax.

Sony BMG Music Entertainment, la seconda più importante major, non era al momento disponibile per un commento.

L'amministratore delegato di Qtrax, Allan Klepfisz, ha detto a Reuters e ad altri media la scorsa settimana di avere raggiunto degli accordi con importanti etichette che rappresentano circa il 75% delle vendite globali musicali per consentire agli utenti di scaricare brani musicali gratuitamente attraverso Qtrax.

Qtrax ha detto che il nuovo servizio sarà sostenuto dai guadagni provenienti dalla pubblicità e che conta di avere a disposizione circa 25-30 milioni di brani musicali protetti da copyright.