Videogiochi, allarme di Greenpeace: le console sono "tossiche"

venerdì 23 maggio 2008 10:01
 

SINGAPORE (Reuters) - In una ricerca Greenpeace ha definito le console per videogiochi una "minaccia tossica" dicendo che contengono delle componenti chimiche che potrebbero colpire la memoria e lo sviluppo sessuale.

Il gruppo per la tutela dell'ambiente ha detto di aver condotto degli esami sulla Playstation 3 di Sony, sulla Wii di Nintendo e sulla Xbox 360 di Microsoft e di avere scoperto che tutte e tre contengono componenti chimiche pericolose e materiali come il cloruro polivinilico, il berillio e il bromo.

"Al giorno d'oggi abbiamo a disposizione la tecnologia per produrre console 'pulite'", dice Greenpeace nella ricerca (www.greepeace.org).

"E' possibile creare console per videogiochi meno inquinanti e che rispettano di più l'ambiente. Non ci sono scuse per giocare sporco".

Greenpeace ha anche detto che le console contribuiscono al problema dei rifiuti andando a finire in discariche non sicure nei Paesi in via di sviluppo.

Tutte e tre le società difendono i loro prodotti dicendo che rispettano gli standard ambientali.

 
<p>Game controller della PlayStation 3 (PS3) di Sony. REUTERS/Yuriko Nakao (Giappone)</p>