Web in Cina rivoluziona il modo per esprimere dissenso politico

giovedì 21 febbraio 2008 11:23
 

PECHINO (Reuters) - La comunità cinese degli utenti di Internet si sta espandendo a vista d'occhio e potrebbe presto superare quella degli Stati uniti in termini numerici.

E' quanto ha dimostrato un sondaggio.

Intanto il boom che sta registrando il Web sta cambiando anche le modalità con cui i giovani cinesi esprimono il loro dissenso politico.

Alla fine del 2007 gli utenti Internet in Cina erano 210 milioni, meno di un quinto della popolazione del Paese, secondo quanto dimostrato dal recente sondaggio condotto dal China Internet Network Information Centre (Cnnic). Le risorse di intrattenimento del Web, variegate e per lo più gratuite, rappresentano ancora la più importante ragione per cui i giovani cinesi navigano in Rete, dato che gli organi di stampa sono controllati dallo Stato.

Gli esperti sostengono che Internet sia anche molto importante come piattaforma per comunicare in modo gratuito.

Duncan Clark, analista e presidente di Bda, che offre consulenza nel campo di telecomunicazioni e media e che ha sede a Pechino, ritiene che l'entusiasmo per la Rete stia contagiando in modo significativo anche il modo di esprimersi in Cina.

La maggior parte degli utenti del Web in Cina sono giovani, con il 70% sotto i 30 anni, secondo il sondaggio.

 
<p>Un internet caf&egrave; cinese. REUTERS/ Nir Elias (CHINA)</p>