Un quarto delle case Ue usa solo la linea mobile, dice ricerca

venerdì 27 giugno 2008 17:09
 

BRUXELLES (Reuters) - Un quarto delle case dell'Unione europea ha staccato la linea fissa a favore del telefono cellulare, con un quinto che ora realizza chiamate su Internet.

Un sondaggio della Commissione Ue su 27.000 case nel blocco delle 27 nazioni ha infatti evidenziato che il 24% usa solo la linea mobile.

Il dato nei 10 paesi ex-comunisti è al 39%, con i governi che hanno trovato più economico passare al mobile piuttosto che aggiornare le vecchie reti di linea fissa.

La Finlandia -- patria di Nokia -- è addirittura al 61%.

Circa la metà delle case europee ha accesso a Internet ma solo il 36% può usare il broadband, un servizio che Bruxelles sta cercando di rendere più disponibile.

Uno studio separato della Commissione evidenzia inoltre che le "bollette shock", o l'alto prezzo per i servizi dati mobili fuori dalla propria patria -- come navigare sul Web da un laptop o controllare le email via telefonino -- sono contenute dal mercato roaming.

"I servizi sui dati sono il futuro e noi in Europa siamo i primi a lanciarli", ha detto il commissario Ue per le telecomunicazioni Viviane Reding.

Gli operatori mobili stanno offrendo prezzi al dettaglio aggressivi sui dati, innescando la crescita del mercato.

Ma gli abbonati temono di usare il proprio cellulare in viaggio per l'Ue, poiché hanno paura di vedersi arrivare bollette molto salate.

Reding deciderà intorno al 18 luglio se proporre un tetto al prezzo di sms e invio di dati, ha detto il suo portavoce oggi ad un briefing.

Gli operatori e i funzionari della commissione hanno detto che una regolamentazione del servizio dati in roaming è inevitabile ma che il mercato è ancora acerbo e che ci potrebbe volere del tempo per un intervento.

 
<p>Un modello gigante di cellulare. REUTERS/Fabrizio Bensch</p>