Salute, uso cellulari non aumenta rischio di tumore al cervello

mercoledì 6 febbraio 2008 16:31
 

LONDRA (Reuters) - Utilizzare il telefono cellulare non aumenta il rischio di tumore al cervello, secondo un nuovo studio giapponese che è il primo a considerare gli effetti delle radiazioni su diverse parti della materia grigia.

La scoperta si aggiunge alla serie di indizi che vogliono dimostrare che i telefonini sono sicuri.

Gli scienziati alla Tokyo Women's Medical University hanno paragonato l'uso del cellulare in 322 malati di tumore al cervello con 683 persone in salute e hanno scoperto che l'uso regolare del telefonino non influenza in modo significativo la possibilità di sviluppare un cancro al cervello.

I ricercatori hanno inoltre studiato le radiazioni emesse da diversi tipi di telefoni per osservare gli effetti sulle diverse aree del cervello.

"Usando le nostre nuove tecniche più accurate e sviluppate, abbiamo scoperto che non c'è associazione tre l'uso del telefonino e il tumore, fornendo più prove che suggeriscono che non causano il tumore al cervello", spiega Naohito Yamaguchi, che ha condotto la ricerca, pubblicata sul British Journal of Cancer.

Gli scienziati di tutto il mondo stanno monitorando gli effetti dai campi elettro-magnetici sulla salute umana da circa 60 anni.

Il più grande studio realizzato finora, che ha coinvolto 420.000 persone, non ha mostrato associazione con alcun tipo di tumore, anche dopo 10 anni di uso del cellulare.

"Finora, gli studi non hanno portato prove che i telefonini siano dannosi, ma non possiamo essere completamente sicuri sui loro effetti a lungo termine. La ricerca è ancora in corso", spiega Lesley Walker, del Cancer Research UK.

 
<p>Un uomo sistema un poster con un cellulare. TECOM REUTERS/Christian Charisius CHA/MAD</p>