Videogiochi: imparare l'astrobiologia? Con la console

giovedì 14 agosto 2008 16:59
 

SAN DIEGO (Reuters) - Prendete un gruppo di scienziati ed uno sviluppatore di videogame e cosa avrete? Spore, un gioco che può aiutare a insegnare la biologia evolutiva.

Il gioco è l'ultimo realizzato da Will Wright, responsabile di The Sims divenuto il videogioco di maggior successo di sempre ed un best seller di Electronic Arts, che consente di costruire case e realizzare vite virtuali di personaggi, uno dei rari particolarmente interessante per le donne, che rappresentano oltre la metà dei suoi giocatori.

Con Spore, che ha richiesto quattro anni di realizzazione, Wright ha costruito un simulatore di creazione della vita dove i giocatori possono realizzare creature dal Dna guidando poi la loro evoluzione con l'abilità di realizzare alieni, mezzi spaziali e pianeti unici.

"Spore è stato molto ispirato da vari tipi di scienza", ha detto a Reuters Wright, elencando fisica, chimica, biologia, sociologia, e astronomia.

"Abbiamo passato un sacco di tempo ad incontrare molti scienziati per capire quali settori sarebbe stato interessante inserire nel gioco".

Wright ha detto che Spore è stato progettato come un prodotto intermediale e col suo lancio il 7 settembre uscirà con un gioco per iPhone ed un documentario del National Geographic in Hd sugli aspetti scientifici che stanno dietro al videogioco.