Il Guinness dei Primati anche per i videogame

mercoledì 13 febbraio 2008 12:09
 

LONDRA (Reuters) - Se credete di passare troppo tempo davanti al computer, pensate al giocatore di videogame Eric Furrer.

Canadese, Furrer detiene il record mondiale per la più lunga partita di "Space Invaders", durata 38ore e 30 minuti e giocata durante una maratona nel 1980.

Furrer, che aveva all'epoca 12 anni, ha ora il suo posto nel libro dei Guinness dei Primati interamente dedicato ai videogiochi.

Dalle rudimentali console Atari degli anni Settanta fino ad arrivare ai più sofisticati dispositivi di Sony e Nintendo, il libro volge uno sguardo verso un'industria che ha segnato generazioni di teen-agers.

Il suo editore Keith Pullin ha detto: "Quello dei videogiochi è il settore di intrattenomento che si evolve più velocemente al mondo".

Ecco alcuni dei record:

* Nel 1982, l'americano Scott Safran ha ottenuto il più alto punteggio nel gioco Asteroidi arrivando a 41,336, 440 punti.

* "Super Mario Bros" di Nintendo è il gioco più venduto della storia. Ha venduto 40,000 copie.

* Con circa 10 milioni di iscritti, "World of Warcraft è il più grande gioco di ruolo on line.

* Il più lungo titolo per un gioco di strategia: "Il Signore degli Anelli: La Battaglia per la Terra di Mezzo II - L'Ascesa del Re Stregone"

* Dopo "Space Invaders", Pac-Man è il secondo videogioco più diffuso di tutti i tempi. Originariamente, venne chiamato Puck-Man per la sua caratteristica forma rotonda ("puck" = disco di gomma), ma il nome dovette essere in seguito modificato per la sua assonanza con un vocabolo troppo scurrile.

 
<p>Appassionati giocano con "Super Smash Bros. Brawl" per Wii a un'esposizione a Los Angeles. REUTERS/Fred Prouser (UNITED STATES)</p>