Sony taglierà i costi, aumenterà ordini per combattere yen forte

giovedì 3 aprile 2008 08:51
 

TAIPEI (Reuters) - La giapponese Sony, produttrice della PlayStation e del pc Vaio, ha annunciato oggi di voler tagliare i costi e attrarre più ordini per contrastare l'impatto negativo della forza dello yen sui suoi profitti.

Uno yen più forte contro il dollaro minaccia di ridurre i profitti di Sony in un momento in cui già lotta per aumentare i margini sui televisori a schermo piatto, a causa della diminuzione dei prezzi ed è in forte concorrenza con Nintendo nel mercato dei videogiochi.

"Abbasseremo i nostri costi di produzione e accetteremo più ordini in modo che l'impatto dello yen sui profitti non sia così grave", ha detto il presidente della Sony Ryoji Chubachi ad una conferenza stampa a Taipei.

La rapida ascesa dello yen e di altre valute asiatiche contro il dollaro ha danneggiato le esportazioni dalla regione negli Stati Uniti, una destinazione chiave per società come Sony.

Per ogni aumento dello yen contro il dollaro Usa, la società perde circa 6 miliardi di yen (59 milioni di dollari).

Separatamento, Chubachi ha ripetuto che Sony punta al 15-20% del mercato globale degli lcd quest'anno. Sony è entrata relativamente tardi in questo mercato, ma si è sviluppata in modo aggressivo e ha promosso il prodotto negli ultimi due anni.

Chubachi ha aggiunto che Sony, che divide con Samsung Electronics e Sharp il mercato delle tv a schermo piatto, si aspetta una ulteriore diminuzione dei prezzi degli lcd quest'anno, anche se non ha voluto fornire ulteriori dettagli.

I prezzi degli schermi sono scesi nel 2007 con l'arrivo sul mercato di grosse forniture.

 
<p>Un uomo cammina vicino a un negozio Sony a Taipei. REUTERS/Pichi Chuang (TAIWAN)</p>