Intel punta su nuovi chip a risparmio energetico e su portatili

mercoledì 20 agosto 2008 13:59
 

SAN FRANCISCO (Reuters) - L'ultimo chip progettato da Intel risparmierà più energia degli attuali processori e distribuirà immagini grafiche molto più rapidamente mentre il primo produttore al mondo di chip punta ad estendere la propria tecnologia oltre al mercato dei personal computer, che è in fase di rallentamento.

Il chip di Intel Core i7, basato su un codice di progettazione chiamato Nehalem, entrerà in produzione nell'ultimo trimestre dell'anno, e verrà utilizzato non solo per i computer da tavolo e quelli dei server che sono spina dorsale delle reti aziendali.

Pat Gelsinger, a capo del settore aziendale digitale di Intel, ha dato ieri una dimostrazione con computer dotati di Core i7, alla conferenza Intel Developer Forum di San Francisco. Con Dadi Perlmutter, che guida il gruppo Intel che si occupa di mobilità, hanno detto che Intel punta sulla diffusione di apparecchi portatili, come computer tascabili, laptop ultrasottili e telefonini avanzati, collegati a Internet, per rilanciare i profitti.

Perlmutter ha indicato un obbiettivo di un miliardo di apparecchi portatili che usano chip Intel, venduti nel giro di dieci anni. Grazie al recente lancio del piccolo chip Atom, che risparmia energia, la durata delle batterie negli apparecchi collegati a Internet è destinata ad aumentare, ha detto.

Intel ha anche iniziato da poco la vendita della collezione di chip Centrino 2 usata in notebook che dice assicurerà una durata maggiore della batterie.

 
<p>La presentazione del processore Intel Centrino 2 a Taipei il 15 luglio 2008. REUTERS/Nicky Loh</p>