Web, porno cede scettro a social networking in siti più visitati

martedì 16 settembre 2008 10:51
 

CANBERRA (Reuters) - I siti di social network sono la maggiore attrazione di Internet, scalzando la pornografia e sottolineando un grande cambiamento su come la gente comunichi. Lo sostiene un guru del Web.

Bill Tancer, che si definisce un "imbranato dei dati", ha analizzato informazioni riguardanti oltre 10 milioni di utenti della Rete per concludere che noi siamo, di fatto, quello che clicchiamo, con le ricerche su Internet che forniscono una immagine aggiornata di come stiano cambiando la società e le persone.

Alcuni dei risultati sono piuttosto strani, come il fatto che nella lista delle maggiori paure della gente ci siano la sporcizia nell'ombelico e i ventilatori da soffitto, insieme alle relazioni personali intime e al rifiuto.

Altri danno un'indicazione degli interessi e delle emozioni della gente, con un picco annuale nelle ricerche di farmaci anti depressivi attorno al giorno del Ringraziamento negli Stati Uniti.

Tancer, nel suo nuovo libro "Click: What Millions of People are Doing Online and Why It Matters", sostiene che analizzare le ricerche sul Web non riflette solo quel che accade online ma fornisce una immagine generale della società e del comportamento delle persone.

Tancer, general manager di ricerche globali a Hitwise, una società di monitoraggio di Internet, ha detto che uno dei maggiori cambiamenti nell'utilizzo di Internet negli ultimi 10 anni è stata la caduta di interesse per la pornografia e per i siti di intrattenimento per adulti.

Ha spiegato che la navigazione in siti porno è calata al 10% delle ricerche dal 20% di un decennio fa, e le maggiori ricerche di Internet oggi sono per i siti di social networking.

 
<p>Un uomo al computer, in un'immagine d'archivio. REUTERS/Daniel Aguilar (Cina)</p>