Verizon, continuano trattative sindacali dopo scadenza contratto

domenica 3 agosto 2008 17:44
 

NEW YORK (Reuters) - Verizon Communications e due grandi organizzazioni sindacali hanno iniziato a negoziare dopo che il contratto di lavoro che riguarda 65.000 lavoratori è scaduto ieri e i sindacati hanno detto che hanno fatto progressi in direzione di un accordo, scongiurando una minaccia di sciopero.

"Abbiamo fatto abbastanza progressi sulla maggior parte delle questioni per dare ai negoziatori la fiducia di continuare i colloqui nella notte senza uno sciopero", ha detto il portavoce sindacale Rand Wilson.

"Ci sono ancora grossi ostacoli ma sono fiduciosi di poter raggiungere un accordo".

La maggioranza dei 50.000 affiliati al sindacato Communication Workers of America e i 15.000 dell'International Brotherhood of Electrical Workers coperti dal contratto hanno votato a favore di una autorizzazione allo sciopero.

Wilson ha detto che Verizon ha ceduto sulle principali questioni fra le quali la sanità per i pensionati.

Le questioni al centro della disputa comprendono la garanzia del posto di lavoro, l'esternalizzazione, la sanità per i dipendenti e i pensionati.

Verizon, che non ha fatto dichiarazioni sugli argomenti al centro della contrattazione, ha circa 103.000 lavoratori nella sua unità di telecomunicazioni, che comprende telefonia fissa, banda larga e servizi video.

Un qualsiasi sciopero su larga scala potrebbe essere un grave danno in un momento in cui Verizon sta cercando di espandere il suo servizio Internet F1OS ad alta velocità e il servizio video per fare concorrenza ai provider di servizi via cavo fra i quali Time Warner e Cablevision e sta cercando di arginare le perdite degli abbonati alla rete fissa.

 
<p>Il presidente e amministratore delegato di Verizon Communications, Ivan Seidenberg. REUTERS/Kimberly White (UNITED STATES)</p>