14 gennaio 2008 / 08:46 / tra 10 anni

Onu chiederà a satelliti monitoraggio cambiamenti climatici

<p>Una immagine della Terra vista da un satellite. REUTERS/NASA Goddard Space Flight Center/Handout (UNITED STATES) FOR EDITORIAL USE ONLY</p>

GINEVRA (Reuters) - L‘Agenzia meteorologica dell‘Onu chiederà la settimana prossima alla Nasa e alle altre agenzie spaziali di far sì che la prossima generazione di satelliti spaziali sia in grado di monitorare i cambiamenti climatici. Lo ha detto oggi un alto funzionario dell‘Agenzia delle Nazioni Unite.

Lo scopo è di assicurarsi che i satelliti lanciati nei prossimi 20 anni registrino costantemente parametri come i livelli dei mari e quelli dei gas serra nell‘atmosfera, secondo quel che ha detto l‘Organizzazione mondiale meteorologica (Omm).

“Il principale obiettivo dell‘incontro della prossima settimana sarà l‘espansione del sistema di osservazione globale attraverso i satelliti in modo che monitori non solo il maltempo, che è una funzione essenziale, ma anche che controlli il clima su una base continua e a lungo termine”, ha detto l‘esperto dell‘Omm, Jerome Lafeuille in una conferenza stampa a Ginevra.

Alti funzionari della Nasa, dell‘Agenzia spaziale europea e delle agenzie spaziali di Giappone, Cina, Brasile e India si incontreranno nel vertice dell‘Omm a New Orleans dal 15 al 16 gennaio.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below