Silicon Valley, sciopero addetti pulizie di Yahoo, Hp, Cisco

mercoledì 21 maggio 2008 12:03
 

SAN FRANCISCO (Reuters) - I funzionari di Yahoo, Hewlett-Packard, Oracle e Cisco Systems dovranno probabilmente aggiungere nel proprio bilancio maggiori finanziamenti alle attività di pulizia dopo lo sciopero degli inservienti di oggi.

Il sindacato del personale addetto alle pulizie, i cui contratti sono stipulati da imprese appaltatrici, ha minacciato di estendere lo sciopero ad altre compagnie di alta tecnologia nella Silicon Valley se la richiesta dei lavoratori di salari più alti e migliori condizioni assicurative non saranno soddisfatte.

Si prevede che circa 400 inservienti incroceranno oggi le braccia, e ci si aspetta che molti altri si uniranno alla protesta dei colleghi nei prossimi giorni, secondo quanto detto da Gina Bowers, portavoce del sindacato Service Employees International Union che ha organizzato lo sciopero.

Nonostante la Silicon Valley sia una delle aree più benestanti della regione, i manifestanti hanno detto di guadagnare meno dei loro colleghi di Los Angeles e San Francisco.

Yahoo e Cisco hanno riferito in una nota che il loro contratto con le imprese di pulizia e i lavoratori da esse assunti è estinto lo scorso sabato, e hanno aggiunto di sperare che un accordo tra le due parti venga presto raggiunto.

Il portavoce di Hewlett-Packard Ryan Donovan ha detto che Hp non è parte in causa nella disputa, mentre un rappresentante di Oracle non è stato immediatamente disponibile per un commento.

 
<p>Una insegna di Yahoo! al quartier generale della societ&agrave; a Sunnyvale, California. REUTERS/Kimberly White</p>