Tv via Web, studio Usa: la preferisce un americano su cinque

martedì 29 luglio 2008 20:52
 

NEW YORK (Reuters) - Un telespettatore americano su cinque guarda i programmi della prima serata online anziché in televisione, in particolare se è donna e lavora.

Lo rivela uno studio di Integrated Media Measurement (Imm), società che si occupa dell'analisi del rapporto tra esposizione ai contenuti dei media e comportamento dei consumatori.

Il 50% delle persone che guardano la tv via Web "sembra aver cominciato ad usare il pc come un sostituto della tv", spiega Imm.

L'altra metà usa Internet per guardare i programmi che non è riuscita a vedere alla tv, o per riguardarne alcuni spezzoni.

"Questo è il primo studio che rivela l'esistenza di una quota significativa di persone che guardano i programmi della prima serata online e non in tv", ha commentato Amanda Welsh, a capo del settore ricerca della società.

Secondo il rapporto, per la maggior parte i " Webspettatori" sono donne bianche con un buon livello di istruzione, una buona disponibilità economica e un'età compresa tra i 25 e i 44 anni.

Le donne -- spiega lo studio -- sono spesso presissime dal lavoro e dalla vita familiare, e quindi non possono restare vincolate al palinsesto televisivo. Potrebbero quindi non aver tempo di guardare i programmi in tv, cercando di recuperarli online.